Sai quanto dura un prodotto cosmetico?

I cosmetici sono prodotti studiati e realizzati per durare il tempo necessario ad un uso efficace e sicuro.

La loro “durabilità”, prima e dopo l’apertura, viene infatti verificata attraverso appositi test.
Inoltre, le indicazioni presenti in etichetta e sulle confezioni consentono al consumatore di conoscerne la durata e di utilizzarli in modo corretto.

Esiste una direttiva europea in merito:

DIRETTIVA 2003/80/CE DELLA COMMISSIONE del 5 settembre 2003 che stabilisce all’allegato VIII bis della direttiva 76/768/CEE del Consiglio il simbolo indicante la durata d’idoneità all’impiego dei prodotti cosmetici.

Per i prodotti cosmetici per i quali la durata minima supera i trenta mesi va fornita un’indicazione relativa al periodo di tempo in cui il prodotto una volta aperto può essere utilizzato senza effetti nocivi per il consumatore.

Se un prodotto ha scadenza inferiore ai 30 mesi bisogna scrivere in etichetta una data di scadenza, come per i prodotti alimentari, se invece il prodotto, perfettamente chiuso, dura più di 30 mesi, bisogna mettere in etichetta il PAO (Period After Opening), cioè il periodo dopo l’apertura, rappresentato in tutti i Paesi dell’Unione Europe dal disegno di un vasetto aperto.

Il simbolo è presente sia sul contenitore primario (a diretto contatto con il cosmetico) sia, se presente, su quello secondario (l’imballaggio esterno).

Infatti, si presume che il contatto con l’ambiente esterno possa alterare le caratteristiche del prodotto nel tempo (per esempio, modificarne colore o consistenza oppure favorire la contaminazione microbica).

Il PAO indica il numero di mesi nei quali il prodotto, una volta aperto e durante l’utilizzo, si conserva inalterato.

E’ imposto per legge dal Marzo 2005.

Se per esempio una crema viso ha una PAO di sei mesi (nel simbolo del vasetto comparirà “6M”), una volta aperta la confezione, si avranno 6 mesi di tempo per finirla in sicurezza.
Superato questo termine potrebbe non essere più microbiologicamente pura.

SI PUÒ CONTINUARE AD USARE UN COSMETICO ANCHE DOPO LA SCADENZA DEL PAO?

E’ difficile che il giorno successivo al termine indicato, il cosmetico sia effettivamente da buttare,
suggeriamo di controllare odore, colore, texture.
E’ necessario comunque un minimo di attenzione, in quanto possono esserci alterazioni microbiche che non sono visibili a occhio nudo e che alla lunga possono provocare fastidiose dermatiti.

COME SI FA A CAPIRE QUANDO È STATO PRODOTTO IL COSMETICO (E QUINDI SE È FRESCO)?

Per legge in etichetta non viene indicata la data di produzione, ma solo il lotto di produzione, tramite questo, l’azienda può risalire alla data di produzione, ma molte Aziende, per dare una massima trasparenza al consumatore, scrivono il numero di lotto con mese e anno di produzione, quindi un lotto 0115 significa che il cosmetico è stato prodotto in gennaio 2015.

Inserisci il tuo commento tramite Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field