Che cosa è la USP parte seconda

Questo mese continuiamo a parlare dell’elemento più importante del marketing di un azienda, cioè la definizione dell’USP o UNIQUE SELLING PROPOSITION.

La nostra USP deve essere quella frase che racchiude la nostra specializzazione, la nostra differenziazione e la nostra unicità di prodotto in riferimento al mercato che spingi un nostro potenziale cliente a comprare da noi, piuttosto che da un nostro concorrente o non comprare affatto.

Adesso riporterò le domande fondamentali che devi porti e alle quali devi dare risposta nella definizione della tua USP.

Questo mese mi affiderò ad una fonte specifica e ti riporterò in maniera dettagliata le domande che sono state poste a me quando ho frequentato il corso MARKETING AUTOMATICO LIVE di uno dei miei maestri in questa materia Ermes Giordani.

Ma adesso partiamo con le domande, e stai pronta a rispondere in maniera sincera ed approfondita:

1) Cosa fai meglio degli altri tuoi concorrenti?

2) Questa cosa, che fai meglio degli altri, quale beneficio da al tuo cliente finale?

3) C’è un vuoto di mercato che puoi riempire? Come?

4) Puoi fare quello che fai più velocemente degli altri? Come?

5) Puoi offrire una Garanzia? Di che tipo?

6) Cosa odia il tuo Target?nel tuo settore che tu invece puoi fornire in maniera corretta?

7) Puoi specializzarti verso un segmento di mercato? Quale segmento? E in che modo puoi farlo?

8) Puoi utilizzare il concetto di Club riservato (Continuità-Membership) ? Come?

9) Puoi appropriarti di un Problema e farlo Tuo? Come?

10) Puoi aggiungere uno e più servizi o prodotti? Quali?

11) puoi produrre il tuo prodotto/servizio in modo differente? In che modo?

12) puoi distribuirlo in modo differente? In che modo?

13) Puoi lavorare sulla quantità? Come?

14) Puoi agire sulle dimensioni? In che modo?

15) Puoi quantificare l’esperienza o la qualità? Perché dovrebbe essere un vantaggio per il cliente?

16) Puoi qualificare l’esperienza? In che modo?

17) Puoi differenziarti sul Packaging? Come?

18) puoi costruire un tuo sistema- metodo-programma? Come puoi organizzarlo?

Una volta risposto a queste domande bisogna passare alla fase due di questo processo per la creazione della tua
USP, devi condensare il tutto in una frase CHIARA e CONCISA e mentre la stai ideando domandati:

E’ Unica?

E’ specifica?

Presenta almeno un beneficio?

E’ una promessa credibile?

E’ scritta in modo chiaro?

Puoi far iniziare una conversazione con il potenziale cliente quando la dico?

Adesso scrivi la tua USP, e se hai bisogno di aiuto. Contattami e cercherò di aiutarti.

Se ti è piaciuto questo articolo e non sei ancora iscritta alla newsletter dell’estetica puoi’ farlo subito cliccando sul pulsante qui sotto ⤵⤵

 

Iscriviti alla Newsletter

La rivista digitale il cui contenuto farà aumentare, da subito, le entrate del tuo centro estetico.

Inserisci il tuo commento tramite Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field